Brescia Mobilità

Brescia Mobilità

Brescia Mobilità SpA  è una società del Comune di Brescia nata il 28 dicembre 2001 dalla scissione di ASM Brescia SpA per realizzare e gestire in forma integrata la mobilità cittadina con l’obiettivo di migliorare la vivibilità del territorio, ridurre la congestione stradale e favorire soluzioni ecologiche, eco-compatibili e tecnologicamente all’avanguardia.

Brescia Mobilità SpA coordina i diversi servizi di mobilità attraverso le sue controllate, Brescia Trasporti SpA e Metro Brescia Srl.

Brescia Mobilità SpA gestisce direttamente:

Metro Brescia srl gestisce la metropolitana leggera automatica di Brescia

Brescia Trasporti S.p.A. gestisce il trasporto pubblico urbano della città di Brescia e 14 comuni limitrofi e di Desenzano del Garda.


 

All’interno di ASM Brescia SPA i vari servizi erano gestiti dalle divisioni operative, poi confluite nel nuovo Gruppo.

La più antica di queste è la Divisione Trasporti, primogenita dell’Azienda Servizi Municipalizzati, che nasce nel 1908 per il coordinamento e la gestione dei tram elettrici quali sostituti dei tram a cavalli. Tra gli anni ’30 e ’40 i tram lasciano il posto ai filobus, e dal 1967 tutto il servizio viene sostituito e unificato con l’introduzione degli autobus. 

Successivamente, nel 1989 nasce la divisione parcheggi per la realizzazione di aree dedicate alla sosta e di dispositivi di controllo, meglio noti come parcometri. La gestione delle aree di sosta è affidata a Sintesi SpA, fondata da ASM nel 1971, che diviene poi parte integrante del Gruppo Brescia Mobilità, per essere infine sciolta e incorporata in Brescia Mobilità nel 2013. . 

Tra il 1986 e il 1987 su mandato del Consiglio Comunale del Comune di Brescia, viene realizzato uno studio che porterà alla nascita del "progetto Metrobus" con l’obiettivo di definire sistemi di trasporto innovativi per incentivare il trasporto pubblico. L'esito dello studio, condiviso dalla Pubblica Amministrazione e approdato alla fase realizzativa durante il 2003, ha portato al progetto del sistema di Metropolitana Leggera Automatica (MLA).
 

La mission del Gruppo Brescia Mobilità è pianificare, gestire e promuovere, in modo coerente con gli indirizzi dell’Amministrazione Comunale, un sistema integrato di mobilità urbana, garantendo un servizio efficiente, sicuro, confortevole, attento alle esigenze degli utenti, e orientato il più possibile al rispetto dell’ambiente e del territorio.

La società coordina circa 10.000 posti auto in struttura e circa 5.000 posti auto su strada regolamentati da parcometro. Il modello di gestione adottato punta ad un elevato livello di automazione degli impianti in grado di contenere i costi del personale e mantenere forme organizzative snelle e flessibili.

Attraverso il servizio BiciMia, la società gestisce oltre 500 biciclette a noleggio per 72 postazioni cittadine, assicurando un servizio di mobilità sostenibile e conveniente.

Brescia Mobilità si occupa anche di diversi impianti in rete rivolti sia alla regolazione che alla sorveglianza della mobilità cittadina. 
A supporto della mobilità nel centro storico e nella ZTL - Zona a Traffico Limitato di Brescia, l’azienda nel 2006 ha installato, su richiesta dell’Amministrazione Comunale, un sistema automatico di controllo degli accessi per il quale fornisce manutenzione degli apparati e delle connessioni telematiche.

A partire dal 2002, in accordo con i piani relativi alla sicurezza predisposti dal Comune di Brescia e con il supporto delle competenze tecniche della società, sono state attivate 126 postazioni di ripresa con lo scopo di sorvegliare l’intero territorio e la sicurezza dei cittadini.

Grazie ad un team di tecnici esperti che si avvalgono di qualificati strumenti di analisi e progettazione, tra le competenze di Brescia Mobilità vi sono inoltre tutte le attività legate all’analisi della viabilità, della domanda e dell’offerta di sosta che la progettazione di infrastrutture stradali al servizio della mobilità urbana. 
 

Impegno ed esperienza hanno portato in tutti questi anni significativi riconoscimenti all’attività svolta da Brescia Mobilità e dalle sue controllate.

Tra i maggiori premi ricevuti, ricordiamo il “Premio Qualità 2004” che ha decretato l’Ospedale Nord come miglior parcheggio d’Italia. Fossa Bagni, anch’esso tra i finalisti, si è aggiudicato il secondo premio oltre alla menzione speciale per l’alta qualità dell’impianto. Nel 2009 la società Sintesi Spa ha invece conseguito l’importante “Premio Impresa Sicura” come migliore ambiente di lavoro, conferito dall’AIFOS - Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul lavoro.
Nel 2015 Brescia Mobilità si è aggiudicata la vittoria del prestigioso riconoscimento internazionale European Parking Award 2015, contest internazionale che premia le innovazioni nel settore della mobilità e dei parcheggi, con il progetto “Social Customer Care – Parking 2.0”.
Sempre nel 2015 è arrivata al primo posto nel concorso Best – Tech, finalizzato a premiare l’innovazione, le eccellenze tecnologiche e gli investimenti che contribuiscono concretamente al miglioramento dei servizi, con il progetto “Social Customer Care: verso il city live information assistant”.
 

Brescia Mobilità aggiorna costantemente le certificazioni relative ai seguenti sistemi di gestione:

  • per la qualità – secondo lo standard UNI EN ISO 9001:2008
  • per la salute e la sicurezza dei lavoratori – secondo lo standard OHSAS 18001:2007
  • SOA

 

  •                     

Qualità
 

L’azienda ha sviluppato e certificato nel 2004 un sistema di gestione della qualità conforme allo standard UNI EN ISO 9001, adeguandolo successivamente alla revisione 2008. Il sistema è tuttora mantenuto e soggetto alle verifiche periodiche di certificazione con ente terzo.
 

Sicurezza impianti

Brescia Mobilità gestisce impianti (semafori, parcometri, paline di fermata autobus, validatrici, bicimia) e strutture (parcheggi) con impatto sull’utenza, anche nell’ambito di sicurezza.

Garanzie verso terzi sono costituite dalla progettazione e dalle dichiarazioni di conformità degli impianti e della loro corretta posa, costruzione e messa in opera, corredate da collaudi e controlli periodici – anche di enti esterni all’azienda, ove previsto dalla normativa vigente.

I parcheggi sono attività soggette a controllo dei Vigili del Fuoco, pertanto la sicurezza antincendio è progettata e realizzata in conformità alle indicazioni degli stessi, oltre che ai requisiti di legge. Gli impianti e i dispositivi antincendio sono sottoposti alle periodiche manutenzioni programmate come previsto dalle normative di riferimento.

Nei parcheggi sono attivi impianti di videosorveglianza a maggior tutela della sicurezza percepita dagli utenti. Sono inoltre installati citofoni “SOS” (anche nei totem delle postazioni BiciMia), liberamente fruibili da parte dell’utenza e remotizzati alla Centrale di Telecontrollo, presidiata 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 da personale specializzato e dedicato che controlla anche tutti gli allarmi dei sistemi di emergenza e di sicurezza.

Gli stessi citofoni sono integrati nei totem dei portali Bicimia.

Sicurezza dei lavoratori

L’azienda ha sviluppato un sistema di gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori conforme allo standard OHSAS 18001, già certificato da tempo per la Divisione Parcheggi e la Divisione Impianti Elettrici. Il sistema è stato esteso nel corso del 2014 a tutta l’azienda, ampliando il campo di applicazione del certificato esistente durante la verifica di febbraio 2015.

Il sistema si basa – in primis – su una verifica di conformità normativa, ovvero sulla verifica che i requisiti e le prescrizioni di legge applicabili alle attività aziendali siano puntualmente rispettati.

Inoltre, si basa su un sistema di consultazione degli “attori della sicurezza” (Direzione, RLS, Medico Competente, preposti, lavoratori), affinché vi sia un continuo controllo della valutazione dei rischi, finalizzato ad miglioramento continuo delle prestazioni del sistema.

Principale elemento di controllo, l’analisi degli infortuni, ma anche e soprattutto dei “near miss”, ovvero dei “quasi infortuni” e degli incidenti che – se correttamente indagati – possono rappresentare un campanello d’allarme di situazioni non adeguatamente sotto controllo.

Ambiente

L’azienda gestisce le tematiche ambientali in accordo alla normativa vigente.
Ha inoltre predisposto e inviato agli enti competenti la prima Diagnosi Energetica prevista dal D. Lgs. 102/14, corredata dei possibili interventi di efficientamento cui sarà dato corso entro i tempi indicati dal quadro normativo di riferimento.
 

APPLICAZIONE DEL D.LGS. 195/05 

Per ottemperare all’art. 8 del D.Lgs 195/05, Brescia Mobilità S.p.A. riporta di seguito i documenti contenenti informazioni ambientali pubblicati sul sito internet aziendale, nell’ultima versione disponibile in azienda:

Elenco link siti internet di divulgazione normativa nazionale e regionale;

 

Bilancio ambientale; 

Elenco delle autorizzazioni detenute dall’azienda, degli studi e delle valutazioni relative all’ambiente 

Consiglio di Amministrazione di Brescia Mobilità SpA

Scarpa Carlo – Presidente
Palmirani Alessia – Consigliere
Sorrentino Maurizio – Consigliere
Taglietti Giorgio – Consigliere
Zucca Riccardo – Consigliere 

 

Collegio Sindacale di Brescia Mobilità SpA

Passantino Antonio – Presidente
Papa Alberto – Sindaco effettivo
Anselmi Luisa – Sindaco effettivo
Valetti  Carlo – Sindaco supplente
Zola Mariacristina – Sindaco supplente

Brescia Mobilità S.p.A. Società Metropolitana di Mobilità
Via L. Magnolini, 3 – 25135 Brescia (BS) 
T: +39 030.3061.000
F: +39 030.3061.004
Customer Care +39 030.3061200                                                                                        
customercare@bresciamobilita.it
PEC: bresciamobilita@legalmail.it                                                                              

Capitale Sociale € 52.000.000,00 i.v.                                          
Registro Imprese di Brescia   
Numero  REA BS-433626
Codice Fiscale 02246660985

Società soggetta a direzione e coordinamento da parte del Comune di Brescia 
 

Ultime News